.
Annunci online

saskha


Poesia


8 maggio 2007

Attraverso lo Specchio # 7




permalink | inviato da il 8/5/2007 alle 23:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


6 maggio 2007

My heart...




permalink | inviato da il 6/5/2007 alle 23:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


3 aprile 2006

addio, piccolo momo

quando sentii della scomparsa di un piccolo bambino ricciuto, con la sfortuna di avere anche una brutta malattia come l'epilessia, volli accendere una candelina, perchè arrivasse un po' di conforto a quel bimbo solo, in mezzo a sconosciuti...
la candela non ne voleva sapere di accendersi, e quando ci riuscii si spense subito, come per una folata di vento..
diedi colpa allo stoppino, un po' vecchio, che forse aveva preso umidità in quei molti giorni di pioggia..
ma un presentimento negativo mi si insinuava come un tarlo.
quando ieri, dopo due giorni a fas scatoloni, ho acceso la tv e visto la notizia, non sono rimasta shockkata o sorpresa, come se già lo sapessi, dentro di me, che quel piccolo angelo da mo lto non c'era +...

solo un odio profondo e una delusione per il genere umano mi si è insinuato nel cuore e nella testa. così, ho deciso

mi rivolgo a tutti coloro che pensano:
che i bambini siano dei giocattoli sessuali
che i bambini siano degli animaletti da compagnia, da punire con bruciature di sigarette
che i bambini siano un pungiball, per sfogare rabbia e stress
che i bambini siano una merce di scambio, una fonte di guadagno

forse non c'e punizione che non rimbalzi sui vostri cuori di pietra, ma con tutta la forza del mio cuore di strega,

io vi maledico
vi auguro di vivere a lungo,
e in questa lunga vita, l'odio della gente vi colga
che nn proviate più piacere nell'assaporare il cibo
che i soldi vi rifuggano, come sabbia dalle dita
che le persone da voi amate rifuggano la vostra presenza
che amici e conoscenti vi tradiscano e volgano le spalle
che il caldo vi opprima e il freddo vi attanagli
che non troviate pace e ristoro nel sonno
che la vostra coscenza si ridesti urlando nei vostri sogni
che il vostro animo si strazzi in una guerra senza fine
e sia

saskha




permalink | inviato da il 3/4/2006 alle 14:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


4 gennaio 2006

e invece io?

appena è scappato il giorno
c'era un'altra notte in agguato...
e una gran malinconia in me
per un altro po' di sabbia 
sfuggita dalle dita.
piove e non piove e io cammino
ma dove e quanto nessuno lo sa
con la testa volta all'indietro
accesa da un pensiero del passato
mi chiedo chissà se vivi solo...
se adesso hai chi ti consola
chisà che cielo hai trovato
e quante volte hai pagato per andare via
e invece io?
vago in lungo e in largo
per le vie grige della mia grigia città
e invece io?
mi sto perdendo in una tazza di the
a raccontare con falsa ironia di noi, di me...
chissà se aspetti qualcuno...
e se poi non viene nessuno, dove vai?
chissà se ora
la tua vita è davvero pulita
o somiglia al mio inferno,
che il cielo impietrisce e fiori non ha...
il buio mi sorprende mentre ancora cammino
notte che cambia la pelle
milano che nascondi tutte le stelle del cielo
notte che passi vicino e prendi bramosa
amori e sentimenti, tutto, fino al mattino
di colpo mi ritrovo dove ci salutavamo tristi
dove prendevi il tram...
ricordo che ti voltavo le spalle
per recidere il dolore del distacco
e tu mi inseguivi strigendomi forte,
chiedendomi un attimo ancora...
chissà se di quando in quando, d'improvviso,
anneghi nei ricordi anche tu...
e invece io?
e invece io col motore a tutto gas
la radio accesa per le vie della città
a cantare a squarciagola la mia canzone
vivo la vita per quel che mi rimane
col cuore incollato da una nuova emozione
non mi chiudo + in quel caffè
a raccontare malinconica di te 






permalink | inviato da il 4/1/2006 alle 23:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


16 dicembre 2005

a marguerite

lucidi capelli corvini
sguardo acuto e seducente
sorriso dolce e malizioso
stella di neve, stella lontana
domani, quando il freddo se ne andrà
riavrò ancora quell'abbraccio sincero?

voce suadente, che rapisce l'anima
mani calde e vere
animo generoso e materno
stella di pioggia, stella lontana
domani, quando il sole rivedrò
ascolterò ancora parole che fanno pensare?

profumo d'oriente
naso che coglie tante cose
bontà senza eguali
stella di vento, stella lontana
domani, quando il cielo dormirà
vedrò ancora la tua sirena?

cuore esposto, come una medaglia
premurosa saggezza
acuta modestia
stella di semi, stella lontana
domani, quando tutto germoglierà
sentirò il tuo affetto che mi protegge?

nel mio letto da sola riposerò...
e lungo la notte mi giro e ti penso
perchè di averti perduto nel mattino ancora non mi rassegno...
se danzando alla luna sentirai il mio animo sperduto
saprai
di avermi ancora vicino




permalink | inviato da il 16/12/2005 alle 23:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


18 novembre 2005

l'Occhio dell'Anima

Pensi di essere portata via
da un vento che ami
credi di essere libera ma.....
la distanza che separa da sè
rende invisibile ogni realtà
stella distesa dentro il mio
Occhio dell'Anima
pioggia di luce bianca che mi accecherà

Io cerco il mare dentro il mio
Occhio dell'Anima
vedo una vela rossa che arriverà
steppa distesa nel mio
Occhio dell'Anima
luce di sole che mi accecherà
guardo i riflessi del mio
Occhio dell'Anima
come un cristallo duro che mi accecherà

Vento leggero raccoglimi in te
senza origliare se io piangerò
vento che grida nel mio
Occhio dell'Anima
steppa distesa nascondimi in te
senza guardare se io dormirò
steppa distesa dentro il mio
Occhio dell'Anima
senso di luce bianca che arriverà
mare riflesso mi accoglierai
senza sentire se io resterò
mare ondeggiante nel mio
Occhio dell'Anima
folle marea che travolge e mi accecherà




permalink | inviato da il 18/11/2005 alle 14:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


24 maggio 2005

ti amo

occhi
schiusi da poco, e già in cerca del tuo viso...
orecchie
che si allungano invano,
per udire in un silenzio assordante
il dolce suono della tua voce...
il mio corpo
avvolto ancora dal torpore
grida già di un dolore fisico
mi manchi!
tu
acrobata
che salti da una corda all'altra
del mio essere
suonando tutte le mie emozioni
tu
giocoliere
che lanci in aria il mio cuore
e lo riprendi, quasi distrattamente
ma come fai?
tu
domatore
dei miei desideri più folli e disperati
che si accalcano, per inglobarti, divorarti
ma la tua dolcezza li placherà
tu
splendido artigiano
che scolpisci ogni minuto
del nostro stare insieme
nella mia mente
indelebili emozioni che cesellano il mio cuore
che nn posso + scordare
tu
arcano incantatore
che musichi parole uscite dalla mia bocca
soltanto per volontà tua
e mille, mille altre potrei dirti
ma quale potrebbe rendere
un solo tuo sguardo?
una tua carezza?
il dolce tuo profumo?
nulla, null'altro che i sentimenti racchiusi in un ti amo...
che odi e credi menzoniero per cui mai più ti dirò
ma solo ti dimostrerò




permalink | inviato da il 24/5/2005 alle 15:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


30 aprile 2005

100 modi di amare te

 

e me ne sto qui, seduta e assente
con un cappello di pensieri sulla fronte
100 pensieri mi passan per la mente
in tutti, come il vento che passa tra la gente
tu scorri veloce e nitido, inesorabilmente.
E penso a te
al destino assurdo e beffardo,
che ci ha presi in un turbine,
ci ha sballottati, tremanti,
in balia dei nostri sentimenti
ci ha legati, come insaccati,
senza poter più fare a meno l'uno dell'altro...
La mia giornata inizia in astinenza,
vorrei la tua immagine
impressa a fuoco nelle palpebre,
perchè mi basterebbe chiudere gli occhi
per stare con te...
guardo fuori che tempo fa
ma istintivamente ti cerco già
nelle strade, tra la gente....
E vedo la tua bocca da baciare
sfuggire su di un volto straniero
e i miei occhi m'ingannano
cercando a tuti i costi il tuo sguardo
dolce e beffardo
nelle maree di qualcun'altro...
Tutto mi manca di te
e allo stesso tempo tutto mi appartiene
come una nota conosciuta.

 




permalink | inviato da il 30/4/2005 alle 20:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


1 aprile 2005

cento

cento erano i fiori
piegati, spinti dal vento

cento erano i cuori
persi nel fuoco dell'amore

cento erano i miei sguardi
silenziosi, appassionati, accusatori, tristi

cento erano i perchè
miei, tuoi, di ogni uomo

cento erano le stelle
abbandonate dal cielo

cento sono i soli
spenti davvero

cento eran le terre
conquistate dalla saggezza

cento eran le torri
abbattute dall'incertezza

cento sono le case
per centomila abitanti

cento i miei pensieri
tristi, veri e sinceri

e cento, cento ancora
son le domande che mi pongo ancora
ma solo cento le risposte
che mi seppi dare

così per le altre me ne sto qui in silenzio




permalink | inviato da il 1/4/2005 alle 19:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


1 aprile 2005

W la creatività!!!

A Pittsburgh e' stato costruito il piu' grande edificio a basso impatto ambientale del mondo.

Si tratta del David L. Lawrence Convention Center, 500mila metriquadri di superficie, costato 370 milioni di dollari.

Grazie alle tecnologie per il risparmio energetico e particolari attenzioni in fase di progettazione, l'edificio consuma fino al 35% di energia rispetto a un edificio normale di pari dimensioni.

E' stata maggiormente sfruttata l'illuminazione naturale (ci sono ampie vetrate sul tetto), l'aria condizionata e' stata sostituita da un impianto che preleva l'aria frasca da un vicino
laghetto e la convoglia all'interno.
Tutta l'acqua viene trattata sul posto e riciclata per gli scarichi dei bagni e per l'irrigazione.

Gli interni e gli arredamenti non contengono sostanze tossiche.

In un futuro molto vicino, con la voglia di fare e con la creatività, forse l'ecosistema riuscirà a sostenerci tutti...sempre sperando che ci si svegli per tempo... :))

saskha




permalink | inviato da il 1/4/2005 alle 14:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     aprile       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Articoli
Poesia
cucina

VAI A VEDERE

Bosco silente
Visita il sito sulle mie creazioni
erbaviola, di orto e di decrescita
sorella edera
nhaima
artigianato, tradizioni
aba associazione
arte
libri
Informazione
consumo consapevole
cultura
materterra
indice boschi
SE bastet
books blog
bethelux
strumenti usati e nuovi
la città che incanta
lui scrive, io sogno
una dolcissima dea
uscita sul mondo vero
l'ombra perduta di peter pan
un'elfa metal
dolcemente vera
nobile burlone
anarchicamente bionda
liberamente surreale
coctail frizzante al peperoncino
Il Fidanzo, e ho detto tutto!











IO ADERISCO



Iscriviti al Vaffanculo Day




CERCA