.
Annunci online

saskha


Diario


17 novembre 2009

My sweet wedding

La mattina è stata dura alzarsi: quando dormi da sola in un letto non tuo, in una casa che non è più tua da un bel po' di anni, con rumori estranei che fanno da cornice ad un po' di emozione da attesa, diventa difficile dormire una notte intera.

due ore e mezza tra parrucco e trucco sono volate, scivolo di soppiatto con i vestiti di tutti i giorni, salendo in camera dal garage per rispettare la tradizione a cui mia madre sembra tener tanto, indosso il vestito che tanto mi ha fatto disperare con le prove in questi 20 giorni e raggiungo gli amici in sala, per poi essere ricacciata poco dopo causa arrivo del quasi marito XD

mi arrivano echi di risate e frasi a mozzichi dalla stanza dei miei, mentre mi bevo un succo con la cannuccia per non rovinare il rossetto e attendo sconsolata la fine dell'isolamento.

arriva la macchina d'epoca, che sorpresa! temevo una di quelle anni 20-30, invece arriva una sportiva alfaromeo giulietta, che il mio autista (che fa il meccanico e il pilota) si diverte a tirare agli estremi mentre mi accompagna al castello.

foto di rito in cortile, stavolta cacciano il fu fidanzo ora martirio sù nell'aula del consiglio, mentre io prendo un gran freddo aspettando i suoceri, in ritardo causa incidente sull'autostrada, che hanno il mio bouquet.

rido e scherzo con le mie amiche, saluto i ritardatari, poi finalmente si sale.

tutti si temeva il momento di commozione, ma il trucco watherproof non è stato necessario, anzi: quante risate! soprattutto nell'imbranataggine reciproca di sciogliere i fiocchi che tenevano avvinte le fedi al cuscinetto, gentilmente portato dal mio unico nipotino qui al nord (poraccio, perchè si costringono i bimbi a fare ste cose???)

bacio di rito, ripetuto per i fotografi improvvisati (ormai chi non ha una fotocamera?) e via, verso l'uscita ad affrontare la tempesta di riso e confetti (me ne son beccata uno sul sopracciglio, che male >.<)

ancora qualche foto al freddo dei portici in pietra del castello e poi di corsa a mangiare!

Questa era la parte che temevo di più, lo ammetto..

un po' perchè capita spesso che in queste occasioni non si mangi negli standard del posto ma un po' peggio, un po' perchè non avevamo messo i posti nominali nè organizzato qualche sorta di intrattenimento...

per fortuna abbiamo invece mangiato bene (anzi hanno mangiato, io volevo chiacchierare il + possibile con tutti, dato che molti non li vedo praticamente mai oramai, quindi  volevo approfittarne)

e la giornata è volata! mi dispiace solo per i cugini, che forse sono stati quelli alla fine più isolati e meno considerati anche se non con intenzione, e un po' per il fotografo che si è sentito carico di responsabilità e forse non si è rilassato molto..

tra l'altro a furia di rimandare, alla fine non abbiamo fatto le foto fuori con il palloncino mannaggia!

date le bomboniere e salutati tutti, mi è rimasto il cuore colmo e appagato delle emozioni di una giornata splendida, attorniata da persone che mi vogliono bene e che erano davvero felici per me.

è mancata qualche persona importante perchè troppo lontana, ma ho sentito comunque il loro pensiero. prima di tornare a casa, dopo aver caricato la macchina, abbiamo tagliato e fatto volare il mega palloncino con su W gli sposi che avevano gonfiato i miei fratelli, e per mano i neosposini l'hanno guardato andare in alto fino alla sua scomparsa.

Grazie ancora a tutti, di cuore <3





permalink | inviato da saskha il 17/11/2009 alle 14:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia     ottobre        dicembre
 
 




blog letto 251347 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Articoli
Poesia
cucina

VAI A VEDERE

Bosco silente
Visita il sito sulle mie creazioni
erbaviola, di orto e di decrescita
sorella edera
nhaima
artigianato, tradizioni
aba associazione
arte
libri
Informazione
consumo consapevole
cultura
materterra
indice boschi
SE bastet
books blog
bethelux
strumenti usati e nuovi
la città che incanta
lui scrive, io sogno
una dolcissima dea
uscita sul mondo vero
l'ombra perduta di peter pan
un'elfa metal
dolcemente vera
nobile burlone
anarchicamente bionda
liberamente surreale
coctail frizzante al peperoncino
Il Fidanzo, e ho detto tutto!











IO ADERISCO



Iscriviti al Vaffanculo Day




CERCA